Documentazione
< Indietro
Print

PARAMETRI IVA

Questo programma visualizza, e, all’occorrenza, permette anche di modificare, le informazioni relative alle Liquidazioni IVA.

PROGRESSIVI DI COMPENSAZIONE CREDITI IVA
MASSIMALE (UTILIZZATO, RESIDUO): importo massimo che è possibile compensare nell’anno; i valori [Utilizzato] e [Residuo], gestiti automaticamente, indicano rispettivamente quanto già utilizzato del massimale indicato e quanto residuo ho ancora; Se si desidera nella stampa che venga riportato corretto il residuo, anche se non si ha massimale, si deve indicare il massimale pari al credito (sempre in negativo);
CAUSALE: è la causale da utilizzare in caso di compensazioni; collegato alle Tabella [Descrizioni] COMP_CAUS; Valori: 0-NON DEFINITA; 1-ALIQUOTA MEDIA; 2-OPERAZIONI NON IMPONIBILI; 3-ACQUISTI BENI AMMORTIZZABILI;
RIPORTO DALL’ESERCIZIO PRECEDENTE: va indicato, con valore negativo, l’eventuale credito IVA derivante dall’esercizio precedente;
ACCONTO FINE ANNO: ;
TOTALE VERSAMENTI NELL’ESERCIZIO: ;
SEZIONALE REG. VENDITE -> NUMERO REGISTRO: permette di indicare su quale registro delle vendite “accodare” la stampa della Liquidazione IVA; in pratica permette di “seguire” la numerazione di quel registro. Se non si usa questo campo, la stampa della numerazione delle pagine della Liquidazione avverrà come un registro separato;

Nella Tab [RIASSUNTO] viene presentata la situazione, mese per mese, dell’Iva. Questi dati fanno da base per il calcolo dei mesi successivi.

Nel Tab [PLAFOND] nel caso di Plafond Fisso vedo la situazione di utilizzo del plafond mese per mese. Vengono presi in considerazione i valori riferiti ai codici IVA con selezionato il flag [Utilizzo Plafond] (vedi …).
Da [S6B6 SP20] sono state modificate le funzioni per il conteggio del plafond Fisso e Mobile per interrogare le fatture di acquisto non più per [Data Registrazione], ma per [Data Periodo Iva] in virtù delle novità introdotte con la fatturazione elettronica.

È disponibile anche un report di stampa che riporta i medesimi valori calcolati a video.

Nel caso del Plafond Mobile [S6B6 SP15] la tabella si modifica nel seguente modo:

PLAFOND FISSO: è il plafond calcolato sulla base del fatturato estero dell’anno precedente;
SCADENZA: è la data di scadenza del plafond fisso;
CALCOLO MOBILE: se checkato attiva la gestione del Calcolo Mobile del Plafond;
RIPORTO PROGRESSIVO ESERCIZIO PRECEDENTE: Al cambio d’anno è necessario riportare l’ultimo valore progressivo di utilizzo finale rilevato nell’anno precedente;
ANALISI UTILIZZO: esegue il ricalcolo dell’utilizzo del plafond;

Per un maggior dettaglio sulla gestione del Plafond vedere “Gestione Plafond”

Note di Rilascio

Previous PARAMETRI PROTOCOLLO
Next PARAMETRI REGISTRI ACQUISTI
Indice contenuti