Documentazione
< Indietro
Print

GESTIONE VARIANTI – DEFINIZIONE REGOLE

Definizione Regole

Questa sezione è importante per definire le ‘regole’ da utilizzare nella [Definizione Famiglie]

Codice: ID della regola;
Descrizione: Titolo della “regola”;
Tabella: è la tabella di Stratega™ su SQL; le più utili (ed utilizzate) sono DESUSE, DESCRI e DESPROD ma qualunque tabella in teoria è utilizzabile;
Campo Chiave: è il nome campo che fa da chiave alla tabella;
Campo Descrizione: è il nome del campo che contiene la descrizione del codice della tabella;
Estesa: è il nome del campo che contiene (se prevista) la descrizione estesa del codice della tabella;
Condizione: se si desidera filtrare i valori della tabella;
Ordine: permette di definire come si desidera ordinare i dati selezionati dalla tabella;
Gruppo Varianti: nome da dare al gruppo delle varianti;

Nella Tab [Browse] vedo tutte le Regole (o quelle selezionate con l’ultima ricerca).

Nella Tab [Varianti] è contenuto l’elenco di tutte le Famiglie dove è presente la Regola.

In ogni riga è possibile aggiungere alcune informazioni:
Titolo: è il titolo da dare alla Tab su [Generazione Varianti];
Compone Anagrafica: se checkato la descrizione della regola viene accodato alla descrizione della variante; altrimenti non viene accodata;
Gestione in D.B.: se deve essere gestito nelle Distinte Basi;
In Griglia su Coordinate: Riga o Colonna;
Raggruppa ODL: se possibile raggruppare gli ODL per le Varianti;

Previous GESTIONE VARIANTI – GENERAZIONE VARIANTI
Next GESTIONE VARIANTI – DEFINIZIONE FAMIGLIE
Indice contenuti