Documentazione
< Indietro
Print

GESTIONE PAGAMENTI – PROSPETTO VERSAMENTO RITENUTE

Prospetto Versamento Ritenute

[RIT] Attraverso questa procedura è possibile visualizzare le ritenute che devono essere versate a fronte di PAGAMENTI effettuati nel mese selezionato.
Nonostante la ritenuta sia stata, contabilmente, rilevata in fase di registrazione del documento di acquisto, questa procedura visualizza solo le fatture effettivamente pagate nel mese di selezione.

Deve essere selezionata una [Tipologia], una [Causale], una [Banca di Pagamento] ed il [Periodo Pagamento]; La causale non viene presa in considerazione per il calcolo del versamento del minimale ENASARCO.
La banca rappresenta l’istituto dove ho fisicamente versato le ritenute elencate.
Può anche essere selezionato uno specifico [Fornitore] ed indicata la [Data Versamento].
È possibile lavorare sull’anno precedente a quello in corso flaggando [Anno Precedente], ed effettuare una ristampa del versamento delle solo ritenute flaggando [Ristampa Rit.]; N.B. vista la necessità di gestire la tabella ENASARCO presente sull’Anagrafica Fornitori nel Tab [RITENUTE] a causa di difficoltà negli arrotondamenti dei diversi minimali, non è possibile effettuare le ristampe nel caso dell’ENASARCO.
Le ultime possibilità sono la [Valuta] ed il cambio [Euro].

[PROV] Nel caso di ENASARCO l’importo visualizzato sulla stampa è già moltiplicato per 2, tenendo quindi in considerazione anche il 50% a carico azienda. (Questo non avviene nel caso dell’INPS e quindi l’utente dovrà aggiungere i 2/3 di sua competenza o nel caso in cui sia stata attivata la gestione alternativa di INPS e ENASARCO).
Se flaggato [Non Calcolare Minimale/Massimale] sulla Tab [RITENUTE] dell’Anagrafica Fornitori, nel prospetto versamento ritenute non viene versato alcun minimale, né considerato massimale provvigionale in Prima Nota IVA. Questo perché per gli agenti operanti in forma di società di capitali (Spa, Srl) non è previsto né minimale contributivo né massimale provvigionale.
[S6B6 SP19][PROV] Se flaggato [Enasarco] sulla Tab [RITENUTE] dell’Anagrafica Fornitori, il prospetto versamento ritenute estrae i movimenti considerando la data di fine validità in Prima Nota IVA anziché la data di protocollo registrazione.

Sono previsti dei controlli di congruità dei dati inseriti e quindi non sarà possibile avere lo stesso codice ritenuta associato a due tipologie differenti e il codice ritenuta utilizzato, nell’anno, in Prima Nota IVA deve essere ancora presente nell’Anagrafica del Fornitore.

Una volta verificati gli importi indicati nel report si rende necessario effettuare la stampa definitiva.
Solo quando viene fatto questo aggiornamento è infatti possibile stampare la certificazione delle ritenute versate.

Con l’opzione [Stampa definitiva] l’utente può scegliere se agire solo sulle ritenute, e in questo caso nel Tab [RITENUTE] della Prima Nota IVA verrà indicata la banca e la data del versamento, o se effettuare anche il movimento contabile dell’avvenuto pagamento delle stesse.
La scelta viene attivata in [Setup -> Amministrazione -> AMMINISTRAZIONE_1] selezionando la seguente opzione

Contestualmente verrà aggiornato anche lo scadenziario.

Nel caso di ENASARCO verrà effettuato il versamento tenendo conto dell’importo minimale (ove previsto) inserito nel setup applicazione [SetupAmministrazioneAMMINISTRAZIONE_2] (rapportato al mese di riferimento e al periodo di attività dell’agente).

Il movimento contabile chiude il conto “Erario C/Ritenute da Versare” movimentando il conto inserito in Anagrafica Banche per la banca indicata dall’utente.

Se la scelta dell’utente è di non creare il movimento contabile, sarà cura dello stesso effettuare la scrittura del versamento delle ritenute.

Note di Rilascio

Previous CERTIFICAZIONE VERSAMENTO RITENUTE
Next EMISSIONI EFFETTI
Indice contenuti