Documentazione
< Indietro
Print

GESTIONE BUONI DI PRELIEVO

Questo modulo permette l’inserimento e la spunta dei Buoni di Prelievo.
L’inserimento dei Buoni di Prelievo (o Picking List) è attivata in modo massivo tramite il modulo di Preparazione Buoni o, in modo singolo, da questo modulo.
Da [S6B6 SP19], grazie all’introduzione di nuovi stati sulla Testata dell’Ordine Cliente, la cancellazione del Buono di prelievo, ripristina correttamente lo stato iniziale dell’Ordine Cliente.

NUMERO/EMESSO IL: numero/anno e data di emissione del buono
STATO: stato del buono; collegato alla Tabella Descrizioni;
CLIENTE: è modificabile (per questo fare molta attenzione); collegato alla Tabella [Clienti]. Con decodifica dei principali dati anagrafici; attivo lo [ZOOM][F7] [CLIENTE]: per default NON sono presentati i Clienti NON attivi [Mostra Solo Attivi] {vedi [Anagrafica Clienti] [DATI FISCALI] [Stato]}; verranno presentati solo le schede presenti nell’Anagrafica [Clienti];
OPERATORE: campo libero
DATA ULTIMA SPUNTA:
PRIORITÀ: collegato alla Tabella Descrizioni
TIPO DOCUMENTO: selezione del tipo documento di Buono; legato alla Tabella [Tipi Documento] (500 …)

Nella tabella sottostante ci sono tutti le righe da spuntare.
Nella Tab [BROWSE] si trova l’elenco di tutti i Buoni selezionati con l’ultima ricerca.
Le quantità spuntate sui buoni di prelievo risultano a magazzino come appartate.

Spunte

Dalla versione [S6B6 SP9] è stata prevista la possibilità di gestire l’appartato anche per le matricole durante la fase di spunta dei buoni di prelievo. Per attivare questa gestione procedere come segue:
Nel setup applicazione sezione CRM è necessario indicare lo stato che dovrà essere utilizzato per indicare che la matricola è stata appartata nei buoni di prelievo.
In fase di spunta del buono di prelievo, se l’articolo è gestito a matricole:
– viene data segnalazione bloccante se a setup non è valorizzato l’apposito stato “matricola appartata”;
– dovranno essere specificate le matricole tra quelle disponibili a magazzino (stato della matricola a magazzino), in numero uguale alla quantità spuntata.

Packing List

In questa Tab è possibile preparare la Packing List per la spedizione.

Elenco dei campi:
N. COLLO: n. del collo in cui si trova l’articolo della riga; viene inputato dall’utente. Solo su spezzatura della quantità viene proposto da Stratega™.
X N°: numero di colli identici; la somma di questa colonna esprime il numero totale di colli della Packing List;
TIPO IMBALLO: è il tipo di imballo del collo; fa riferimento alla Tabella [Imballi];
ARTICOLO (+DESCRIZIONE): codice e descrizione dell’articolo (anche modificabile);
QTÀ X COLLO: quantità complessiva della riga di Packing List; se la colonna [x N°] è diversa da zero, in stampa la quantità sarà divisa per il valore di quella colonna;
UNIMIS: [S6B6 SP18] Unità di Misura per il Collo/Articolo; sono valide solo Unità di Misura di Peso.
LORDO: Peso Lordo (nell’Unità di Misura dell’articolo);
NETTO: Peso Netto (nell’Unità di Misura dell’articolo);
VOLUME MC: volume complessivo (viene calcolato sulla base del numero dei colli e del volume per ogni collo, indicato nella Tabella [Imballi]); comunque modificabile manualmente;
LORDO CONV: Peso Lordo (nell’Unità di Misura della Packing List); se la colonna [x N°] è diversa da zero, in stampa il peso lordo sarà diviso per il valore di quella colonna;
NETTO CONV: Peso Netto (nell’Unità di Misura della Packing List); se la colonna [x N°] è diversa da zero, in stampa il peso lordo sarà diviso per il valore di quella colonna;
TOTALE COLLI: Numero complessivo dei colli (calcolato come somma algebrica della colonna [x N°]);
SCOMPONI COLLI IN COMPILAZIONE: se flaggato, cliccando su [Compila Packing List] genera un numero di righe pari alla quantità per ogni articolo di ogni riga;
COMPILA PACKING LIST: se non sono presenti già dei dettagli (o se sono tutti cancellati), prepara le righe copiando gli articoli ed i pesi dalla Tab Dettagli/Prodotti;
RICALCOLA TRASPORTO: sulla base dei colli indicati (numero e tipo), esegue un ricalcolo dei costi di trasporto (vedere [Calcolo Spese]);
STAMPA PACKING LIST: esegue la stampa della Packing List;
EMETTE ETICHETTE: stampa le etichette (numero pari al valore in [x N°]) da mettere come sovra pacco sui colli;
U. MISURA: [S6B6 SP18] Unità di Misura della Packing List nel suo complesso; seguono dei campi che esprimo il totale dei pesi e del volume;

N.B. La stampa della Packing List e delle Etichette presenta la possibilità di Spedizione Totale o Spedizione Parziale, ma su questo tipo di documento, il risultato è identico.

Per un completo dettaglio sulle modalità di compilazione della Packing List, si rimanda al modulo specifico che opere esattamente con le stesse modalità

Note, Altri dati, Emissione Doc., Selezione, Matricole, Varianti

Note

Serve per poter aggiungere delle annotazioni.

Altri dati

In questa Tab è possibile modificare alcuni dati per la spedizione ed il pagamento:

SPEDIZIONE: è l’effettivo indirizzo a cui verrà spedita la merce; collegato alla Tabella degli [Indirizzi Alternativi] del cliente a cui viene spedita la merce (per cui se previsto Cliente Destinatario gli indirizzi di spedizione di questo altrimenti quelli del cliente dell’Offerta); Gli indirizzi di spedizione possono essere direttamente caricati da questa Tab (2 righe di ragione sociale, indirizzo, CAP, COMUNE, PROV, Stato). Attivo lo [ZOOM][F7];
SPEDIZIONE: tipo di spedizione. Collegato alla Tabella [Modalità di Spedizione]. Attivo lo [ZOOM][F7] e la [GESTIONE][CTRL+F7] per poter inserire nuove modalità di spedizione;
CONSEGNA: tipo d consegna. Collegato alla Tabella [Modalità di Consegna/Intra]. Attivo lo [ZOOM][F7] e la [GESTIONE][CTRL+F7] per poter inserire nuove Modalità di Consegna;
TRASPORTO: modalità di trasporto. Collegato alla Tabella [Descrizioni] BOLVTT_CAUTRA. Attivo lo [ZOOM][F7] e la [GESTIONE][CTRL+F7] per poter inserire nuove Modalità di Trasporto;
VETTORE: collegato alla Tabella [Vettori]
DEP. SCARICO: (Deposito di Scarico) se il documento è collegato al magazzino, se è presente la Causale di Magazzino sulla Testata, indica da quale magazzino verrà scaricata la merce. Collegato alla Tabella [Depositi di Magazzino] su [Altre Tabelle]; Attivo [ZOOM][F7] e la [GESTIONE][CTRL+F7] per attivare il modulo di gestione dei depositi;
DEP. DESTIN.NE: (Deposito di Destinazione/Carico) se il documento è collegato al magazzino, se è presente la Causale di Magazzino sulla Testata, indica su quale magazzino verrà caricata la merce. In pratica, indica un trasferimento di deposito. Collegato alla Tabella [Depositi di Magazzino] su [Altre Tabelle]; Attivo [ZOOM][F7] e la [GESTIONE][CTRL+F7] per attivare il modulo di gestione dei depositi;
PAGAMENTO: è il codice di pagamento; collegato alla Tabella [Codici di Pagamento] su [Altre Tabelle]
SCONTO: Sono 3 sconti a scalare validi su tutte le righe del documento
N.RO COLLI: numero totale colli della spedizione;
PESO LORDO: peso lordo complessivo della spedizione;
ASPETTO ESTERIORE DEI BENI: campo libero;
NOTE: note per la spedizione. Di libera inputazione;

Emissione Documenti

Selezione

Questa Tab permette di selezionare gli articoli per le 9 possibili Classificazioni Commerciali.

Dettaglio Matricole

Matricole Magazzino

Varianti

Stampe

Dalla versione [S6B6 SP13] la stampa dei buoni di prelievo/buoni di prelievo raggruppati per cliente è stata portata in Crystal Report;

Modalità d’Uso

Da [S6B6 SP20] è variato il settaggio dello stato dell’Ordine evaso (o parzialmente evaso) con Buoni di Prelievo. Se acceso il flag [Assegna Stati 90-91 a Ordini Evasi da Buoni di Prelievo] su [Setup] -> [VENDITE] -> [VENDITE 1], in evasione di un ordine in Buono di prelievo verranno assegnati i nuovi stati 90 (Evaso con Buono) o 91 (Parzialmente Evaso con Buono) all’ordine. Se il flag è spento, l’evasione di un ordine in Buono di Prelievo manterrà inalterati gli stati 1 (inevaso) e 2 (parzialmente evaso) dell’ordine.

Note di Rilascio

Previous EMISSIONE DDT
Next EVASIONE ORDINI/PREPARAZIONE BUONI
Indice contenuti