Documentazione
< Indietro
Print

MOVIMENTI DI PRIMA NOTA

Questo modulo serve per gestire tutti i movimenti non IVA come giroconti, pagamenti, storni, insoluti ecc. (escluse quindi Fatture, Note di Credito e Note di Debito che però saranno visibili, ma solo con funzione di esame).
Il numero del movimento, così come la relativa data, vengono proposti automaticamente dal programma. È poi possibile fare riferimento ad un documento specificandone gli estremi.
I dati relativi alla valuta ed al cambio sono normalmente fissati sull’Euro con cambio sulla Lira a 1936,27. Stratega™ consente comunque la registrazione in valuta una volta configurato per tale esigenza.
Sotto la tabella si trova un campo che fornisce il saldo del conto della riga su cui ci si trova. A destra di questo c’è un Button con la dicitura Pareggia. Il primo campo a destra di questo, visualizza il totale del movimento in Dare, il campo successivo fornisce il totale in Avere mentre l’ultimo calcola il Saldo del movimento. Siccome si lavora in partita doppia al termine della registrazione il saldo deve essere a zero vale a dire non ci devono essere registrazioni sbilanciate.


DOCUMENTO
ANNO: Anno del documento
TIPO: Tipo del documento. Collegato alla tabella dei Tipi Documento.
REG., N°., Del: (Registro, Numero Doc., Del) sono i riferimenti al documento legato al movimento di Prima Nota. Se il movimento deriva da una [Prima Nota IVA] i campi saranno automaticamente popolati ed è consigliabile non modificarli;
VALUTA, CAMBIO, EURO: indica la valuta del movimento e il rapporto di cambio del giorno del movimento. La valuta è un campo collegato alla tabella Valute e il cambio proposto è quello indicato per la data del movimento (se non esiste il cambio di quel giorno, viene preso il primo cambio precedente); il cambio (Valuta/Euro) è comunque modificabile.
TRANSITO: Indica che il movimento NON è effettivo (transitorio). Non viene considerato nella gestione “ufficiale”, ma serve per poter generare delle situazioni temporanee (come bilanci trimestrali o semestrali). Stampando i registri IVA o il Giornale i movimenti di “Transito” vengono ignorati.

TABELLA RIGHE DI PRIMA NOTA
CAU (CAUSALE): è la causale della riga; collegata alla tabella Causali Prima Nota;
Attivo [Zoom][F7]
CONTO: collegato al [Piano dei Conti];
Attivo [Zoom][F7] e [Gestione][CTRL+F7]
CENTRO: [COA] è il Centro di Costo o di Ricavo della riga. È collegato alla Tabella [Centri di Costo].
Attivo [Zoom][F7] e [Gestione][CTRL+F7];
COMMESSA: [COA] è la Commessa della riga. È collegato alla Tabella [Commesse].
Attivo [ZOOM][F7];
DESCRIZIONE: colonna di libera inputazione;
DARE, AVERE (VALUTA): è l’importo in Valuta della riga; in base al cambio viene calcolato automaticamente l’importo in Euro; da inputare solo se il movimento è in valuta e, ovviamente, solamente uno dei 2 campi.
C/CONTO (CONTROCONTO): collegato al [Piano dei Conti].
Attivo [Zoom][F7] e [Gestione][CTRL+F7]
DARE, AVERE: sono l’importo in Dare o In Avere (in Euro) della Riga; ovviamente va inputato solo uno dei 2 campi.
N.B. se il movimento è in valuta modificando questi campi NON vengono modificati i rispettivi campi in Valuta. Poter modificare questi valori serve solo a correggere eventuali arrotondamenti.
DATA INIZIO: Data di inizio competenza (utile nel caso di Ratei e Riscontri);
DATA FINE: Data di fine competenza (utile nel caso di Ratei e Riscontri)
BOLLATO: indica se è già stato stampato sul Bollato definitivo;
SCADENZE: se checkato indica che fa riferimento a una scadenza su [Partite & Scadenze]
RIF. EFFETTO: è il Riferimento dell’Effetto (Ri.Ba. etc.). Di sola Visualizzazione;
DESCR.MOV.SCADENZA: (Descrizione Movimento Scadenza) riporta la descrizione presente sulla scadenza. Di sola visualizzazione;
CAUSALE DI DEFAULT: Indica quale causale utilizzare quando si aggiunge una nuova riga. Viene impostata sulla base del parametro di setup [Causale] in [Impostazioni Base Prima Nota] della Tab [AMMINISTRAZIONE 1] del [Setup]. Può essere modificata;
SALDO: saldo del conto della riga corrente
PAREGGIA: crea automaticamente una nuova riga con causale identica a quella della riga corrente, importo in dare o in avere sufficiente a bilanciare il movimento, controconto identico al conto della riga corrente e conto identico al controconto della riga corrente. A questo punto inserendo la descrizione del movimento si ha una registrazione bilanciata.
TOTALI: DARE, AVERE, SALDO: sono i totali del Dare e dell’Avere con l’eventuale sbilancio.

Browse

È la classica sezione che permette di “navigare” tra i movimenti selezionati con l’ultima ricerca; cliccando su una riga il movimento viene letto e visualizzato in modo completo.

Doc Finance

[TES] Questa Tab (attiva da [S6B6 SP17]) visualizza l’utente che ha fatto l’ultima acquisizione e la data/ora della stessa.

Salda Partita

Questa sezione aiuta la gestione delle partite aperte consentendone l’aggiornamento contestualmente all’inserimento della Prima Nota.
Tramite il Button [Crea Partita] è addirittura possibile richiamare il programma di Gestione [Partite & Scadenze] per inserire nuove scadenze durante l’inserimento della Prima Nota.
Cliccando sul Button [Ricerca Scadenze] si attiva l’aggiornamento della tabella sottostante.
Tale tabella viene popolata con le scadenze collegate al conto della riga corrente nella tabella principale.
Se si vogliono chiudere le partite queste vanno evidenziate con il mouse, premendo il selettore di riga (quadratino grigio all’inizio della riga) e selezionate tramite l’apposito Button [Seleziona]. L’avvenuta selezione delle righe viene evidenziata dall’apparizione di un simbolo di spunta sul selettore di riga.
L’annullamento delle selezioni compiute, in caso di errore, avviene con le stesse modalità appena descritte, con la variante che va premuto il Button [Deseleziona] anziché [Seleziona].
A destra del Button [Salda] viene riportato il totale complessivo delle partite selezionate.
Nella tabella principale, premendo [Salda], vengono inserite tante righe quante sono le partite selezionate con i relativi importi. Inoltre, per ogni riga così generata, viene automaticamente creata una descrizione riportante gli estremi della partita corrispondente.
N.B.: per selezionare efficacemente righe contigue vedere [Selezione di Righe].

[RIT] Da [S6B6 SP20] effettuando il pagamento di scadenze relative a fatture di acquisto con ritenuta, se la ritenuta è stata registrata utilizzando l’apposito conto transitorio indicato in anagrafica fornitore, nella medesima registrazione di pagamento viene automaticamente generato un movimento di giroconto ritenute che andrà a stornare il conto transitorio e ad addebitare i conti rappresentanti il debito effettivo verso Erario/Ente Previdenziale.

RICERCA SCADENZE: se sono su una riga di un cliente o un fornitore, cliccando sul Button popolerà la tabella delle scadenze.
PARTITE A COMPENSAZIONE:
PARTITE SALDATE: farà visualizzare anche le partite chiuse;
CREA PARTITE: apre direttamente il modulo [Partite & Scadenze];
DESELEZIONA/SELEZIONA: per selezionare (o deselezionare) delle righe non basta cliccare sulla prima colonna (facendo evidenziare la riga), ma è necessario confermarlo cliccando su Button di Seleziona (o Deseleziona). N.B. la riga si seleziona automaticamente nel caso di imputazione di uno dei campi modificabili (saldo, ABB o Stato);
SALDA: questo Button esegue quanto indicato nella tabella scadenze nel movimento di Prima Nota (in pratica riporta nella prima nota tutte le partite selezionate nella tabella sottostante con i relativi abbuoni e tutte le note necessarie);

TABELLA SCADENZE
TIPO DOC., R, DOCUMENTO, NUM E DATA ORIGINALE.: Visualizzazione dei riferimenti del documento della scadenza;
TIPO, DATA, VALUTA SCADENZA: i riferimenti della scadenza;
SALDO: quanto deve essere ancora saldato della scadenza: Se si effettua un incasso o pagamento parziale viene inputato l’importo parziale; pertanto è un valore modificabile e nel caso venga inputato la riga risulterà automaticamente selezionata;
ABB (ABBUONO): si deve flaggare questo campo se si desidera abbuonare l’eventuale differenza tra l’importo della scadenza e quanto saldato. Se utilizzato fa risultare automaticamente selezionata la riga;
STATO: è lo stato della scadenza (APERTA, SALDATA o altre condizioni); è un campo modificabile e se si cambia lo stato automaticamente la riga risulterà selezionata;
CAMBIO EURO, SALDO EURO: cambio applicato ed il corrispondente valore in Euro del saldo della partita;
TR NUMERO, TR DATA: Numero e data dell’effetto. Di solo visualizzazione;
NOTE, AGENTE: Note e Agente presente sulla partita/scadenza;

ULTIMO RIQUADRO
IMPORTO (VALUTA): se viene imputato un valore nel campo a fianco alla valuta, cliccando sul Button “Importo”, Stratega™ propone di saldare le partite per un valore pari a quello inputato (tenendo conto anche delle Note di Credito) con una logica FIFO (dalle più vecchie alle più recenti). Dopo aver cliccato su Importo viene chiesto “Assegno anche il valore residuo per ”; se si risponde Sì, Stratega™ esegue l’eventuale pagamento/incasso parziale dell’ultima scadenza; se si risponde No si ferma all’ultima scadenza che riesce a pagare interamente, di fatto proponendo un pagamento/incasso inferiore a quanto inputato.

Modalità di Utilizzo

Inserendo una riga di cliente o di fornitore è possibile cliccare su [Ricerca Scadenze]. Verranno presentate tutte le scadenze aperte (è possibile richiedere di vedere anche quelle chiuse). Si selezionano le righe che devono essere incassate o pagate; si inputano i saldi per ogni partita (questa operazione non è necessaria nel caso di saldo totale della scadenza). Fatti gli ultimi controlli (vedasi se si devono gestire abbuoni o forzare lo stato delle scadenze) si clicca su [SALDA] e il programma creerà una riga per ogni scadenza (più una nel caso di abbuoni utilizzando i conti e le causali per gli abbuoni presenti nel Setup [AMMINISTRAZIONE] -> [AMMINISTRAZIONE1]).
Nel caso la partita/scadenza sia in valuta, in base al settaggio presente sull’[Anagrafica Azienda] nel [SETUP EURO] Stratega™ provvederà a gestire le eventuali Differenze Cambio; qui sotto un esempio di partita in valuta:

Quando si clicca sul Button [SALDA] Stratega™ provvederà a riportare la riga della partita, per il valore saldato (sia in valuta che in Euro al cambio indicato sul movimento); se vi è una differenza cambio, verranno aggiunte 2 righe a valore zero per la Valuta e con la perdita o l’utile sui valori in Euro; la prima riga avrà come conto dell’utile o della perdita sulla differenza cambi; il secondo il Cliente/Fornitore. Qui sotto l’esempio:

Come già detto, effettuando il pagamento di scadenze relative a fatture di acquisto con ritenuta, se la ritenuta è stata registrata utilizzando l’apposito conto transitorio indicato in anagrafica fornitore, nella medesima registrazione di pagamento viene automaticamente generato un movimento di giroconto ritenute che andrà a stornare il conto transitorio e ad addebitare i conti rappresentanti il debito effettivo verso Erario/Ente Previdenziale. Qui sotto un esempio del movimento di Prima Nota. N.B. il giroconto tra il conto transitorio ed il conto effettivo viene aggiunto dopo la conferma della registrazione del pagamento.

Insoluto

Questa sezione offre gli strumenti per velocizzare l’inserimento delle notifiche di scadenze non andate a buon fine (Insoluti).
Come prima cosa occorre selezionare il tipo di scadenza da esaminare nella Combo Box posta a destra del Button [Ricerca Effetti]. Premendo quest’ultimo la tabella sottostante viene popolata con le scadenze aperte del soggetto, il cui conto è inserito nella riga corrente della tabella superiore.
A questo punto, in maniera del tutto analoga al saldo delle partite cui si rimanda per i dettagli, si selezionano le righe delle scadenze insolute. Premendo il Button [Insoluto] vengono generate tante righe quante sono le scadenze selezionate.
Su tali righe verranno riportati i corretti importi e, inoltre, verranno create automaticamente descrizioni contenenti gli estremi delle scadenze non andate a buon fine.

TIPO EFFETTO: (campo a destra di [Ricerca Effetti]): combo box per selezione il tipo di effetto da ricercare
RICERCA EFFETTI: attiva la ricerca di tutti gli effetti scaduti, ma non chiusi
TABELLA: presenta l’elenco di tutti gli effetti scaduti, ma non chiusi. Tutti i campi sono di solo esame
SELEZIONA/DESELEZIONA: questi Button attivano o disattivano le righe evidenziate per poi procedere alla registrazione degli insoluti. Per evidenziare una riga basta cliccare sopra uno qualsiasi dei campi della riga; tenendo premuto CTRL si possono evidenziare più righe.

Revisione Scadenze in Prima Nota

Oltre a permettere l’incasso o il pagamento di partite, in modo molto simile alla Tab [SALDA PARTITA], questa sezione permette anche la revisione delle scadenze potendole raggruppare in altra data o semplicemente posticipandole.

Chiude vecchia e riapre nuova scadenza mantenendo i collegamenti

Anticipi (Import/Export)

Le Aziende che hanno rapporti commerciali con l’estero (ma non solo) possono, dietro presentazione di documentazione opportuna (fatture, ordini, ecc.) richiedere alle Banche anticipi sulle somme che percepiranno. Quando una banca concede tale forma di prestito viene istruita una pratica (vedi Modulo Anticipi Import/Export).

Quando si inserisce una riga con un conto, a fronte del quale esistono pratiche aperte, tramite il Button [Ricerca] è possibile visualizzarle in questa sezione.
Ovviamente vengono visualizzati la banca ed il relativo tipo di anticipo, normalmente import o export. Sulla tabella posta alla destra di questi campi vengono sintetizzate le pratiche aperte mentre sulla tabella sottostante vengono visualizzate le righe della pratica corrente.
Al momento di inserire una registrazione che estingue una riga di una pratica basta selezionarla e premere il Button [Estingue]. L’avvenuta estinzione viene segnalata dall’apparizione di un simbolo di spunta sul selettore della riga selezionata.
Il Button [Crea] richiama il programma di gestione delle pratiche.
N.B.: l’effettiva estinzione della partita viene eseguita solo al momento della conferma della registrazione del movimento di Prima Nota. Se questa conferma non viene data, la riga della pratica resterà aperta.

Transito

[TRA] Visualizza tutte le righe di Prima Nota del conto della riga corrente presenti in movimenti di Transito.

Nel caso si voglia richiamare qualche registrazione dalla prima nota di transito basterà fare doppio click sul selettore di riga. In tal modo, nella tabella principale, verrà creata automaticamente una riga con i dati presenti sulla nota di transito. Confermando la registrazione quest’ultima verrà contrassegnata come passata sulla Prima Nota ufficiale.

Modalità d’uso

Quando si inizia un nuovo movimento ([NUOVO][CTRL-INS] o [DUPLICA][F2]) il modulo presenta il primo numero libero e la data del giorno; se attivo il flag [Ripresenta] su [Parametri di Contabilità], viene presentata come data, quella dell’ultimo movimento effettuato. Poiché, però, Stratega™ è multi utente, e quindi possono operare contemporaneamente più utenti su questo stesso modulo, il numero definitivo verrà assegnato alla conferma, per evitare di generare dei “buchi” nella numerazione.
I campi del riquadro [Documento] sono campi di visualizzazione per i movimenti derivanti dalla [Prima Nota IVA]. Per i movimenti non IVA sono liberamente imputabili. Per quanto riguarda la [Valuta], Stratega™ propone il cambio ([Euro]) in base alla data del movimento ricercando il valore a quella data; in ogni caso e modificabile manualmente. Se sono già presenti righe di dettaglio, modificando il cambio, gli importi in Euro vengono riaggiornati.
La compilazione dei dettagli prevede l’imputazione della Causale [Cau], del [Conto], del dare o dell’avere per Valuta ([Dare Val], [Avere Val] automaticamente ricalcolati per le colonne in Euro [Dare] e [Avere]; sono opzionali la [Descrizione], il Controconto [C/Conto], le date di competenza [Data Inizio]/ [Data Fine].
Una funzionalità molto utile di Stratega è il Button [Pareggia] che crea automaticamente una nuova riga con causale identica a quella della riga corrente; imposta un importo in dare, o in avere (sia in valuta che in Euro), sufficiente a bilanciare il movimento; il controconto sarà identico al conto della riga corrente e conto identico al controconto della riga corrente. In questo modo si ha una registrazione bilanciata. Se si immagina un movimento di giroconto, sarà sufficiente impostare bene la prima riga, e, attraverso il Button [Pareggia] il movimento viene completato ed il movimento può venire salvato.

Conferma

Alla conferma Stratega™, prima di memorizzare le informazioni esegue delle varie attività e controlli.

  • se si sta confermando un NUOVO movimento e la scheda della [Causale] di Prima Nota prevede un messaggio, questo viene visualizzato, senza bloccare l’operazione.

La dicitura “SEGNALAZIONE DA CAUSALE” serve proprio ad indicare perché viene visualizzato il messaggio.

CONTROLLI

Prima di scrivere il movimento vengono fatti questi controlli. Se anche solo non è valido, viene bloccata la scrittura del movimento.

Viene verificato che il movimento non sbilancio né per i valori in Valuta, né per quelli in Euro;

Viene verificato che sia presente il [Centro] se il [Conto] lo prevede obbligatoriamente

Viene verificato che il [Centro] inputato sia tra quelli associati al conto;

Note di Rilascio

Previous MOVIMENTI DI PRIMA NOTA IVA
Indice contenuti