Documentazione
< Indietro
Print

REGISTRO DICHIARAZIONI D’INTENTO EMESSE

Questo modulo (presente dalla versione [S6B6 SP10]) serve ad inserire delle le Dichiarazioni d’Intento ed a predisporre il file per l’invio telematico all’Agenzia delle Entrate.

NUMERO PROTOCOLLO: numero progressivo assegnato da Stratega™;
DATA EMISSIONE: data da inputare;
DATA REGISTRAZIONE:
CONTRASSEGNO TELEMATICO, DEL: [S6B6 SP14] è il contrassegno assegnato dall’Agenzia delle Entrate; potrà essere inserito solo successivamente alla presentazione, non in fase di inserimento; idem per la data; a partire dall’anno 2019 il contrassegno telematico è l’unico che ha reale validità e che deve essere riportato sulle Fatture, in particolare sulla Fatture Elettroniche;
FORNITORE DESTINATARIO: è il codice del fornitore per cui viene fatta la Dichiarazione;
NUMERO DICHIARAZIONE FORNITORE, DEL: è il numero di protocollo (e la data) che assegna il fornitore alla nostra Dichiarazione una volta ricevuto il contrassegno ed inviata al fornitore. Anche questa informazione potrà essere registrata solo successivamente all’inserimento;
CODICE IVA NON IMPONIBILE: Codice IVA di tipo NON IMPONIBILE da utilizzare nelle registrazioni delle fatture del fornitore. La somma degli imponibili legati a questo Codice IVA determinerà di quanto è stato utilizzato il plafond;
NOTE: la descrizione della merce che si acquista dal fornitore;
VALIDITÀ DICHIARAZIONE
UNA SOLA OPERAZIONE: la dichiarazione può essere fatta per una singola operazione;
LE OPERAZIONI EFFETTUATE FINO A DECORRENZA DI: fino ad un importo (plafond) che deve essere inputato in questo campo;
DATA DI INIZIO VALIDITÀ, DATA DI FINE VALIDITÀ: [S6B6 SP20] la dichiarazione può essere valida per un certo periodo, ed in questo caso devono essere indicate le date di inizio e di fine. Nella realtà il plafond è sempre da considerarsi valido per l’intero anno solare, ma in Stratega™, sfruttando le date di validità è possibile utilizzare più di un plafond per uno stesso fornitore. Si deve avere l’accortezza di non accavallare la data di fine del primo con la data di inizio del secondo: in pratica il primo deve terminare almeno il giorno precedente di inizio del secondo;
TIPO OPERAZIONE: indica se il plafond è a fini di Acquisti o di Importazioni;
DOGANA: da flaggare in caso di importazioni;
DICHIARAZIONE ANNUALE IVA PRESENTATA: indica se al momento della generazione della Dichiarazione d’Intento si era presentato la Dichiarazione Annuale IVA; da flaggare NO oppure SI’
OPERAZIONI CHE CONCORRONO …: NON deve essere compilata se la dichiarazione viene fatta dopo la Dichiarazione Annuale; in caso contrario deve essere indicata almeno 1 delle operazioni previste: Esportazioni, Cessioni Intracomunitarie, Cessioni verso San Marino, Operazioni Assimilate, Operazioni Straordinarie;

Invio Telematico

Tab presente da [S6B6 SP16]

TIPO DI COMUNICAZIONE: Ordinaria o Integrativa (se è Integrativa devono essere trasmessi anche il protocollo e la data della Dichiarazione che si vuole integrare)
IMPEGNO ALLA PRESENTAZIONE TELEMATICA: deve essere indicato il Codice Fiscale dell’intermediario che farà la presentazione e la data dell’impegno alla presentazione telematica
SELEZIONE DOCUMENTI: serve per predisporre il file per la presentazione telematica; può essere fatto massivamente per tutte le Dichiarazioni presente nella Tab [BROWSE].

Browse

Nel Tab [Browse] si vede l’elenco delle Dichiarazioni d’Intento selezionate con l’ultima ricerca effettuata.

È possibile stampare le Dichiarazioni d’Intento da inviare al fornitore, secondo il modello predisposto dall’Agenzia delle Entrate.
Inoltre è disponibile una stampa del registro delle Dichiarazioni di Intento. Un esempio qui sotto:

Note di Rilascio

Previous CONTABILIZZA ACQUISTI
Next FATTURE DI ACQUISTO
Indice contenuti